7. Smart city

Responsabile scientifico:  Monica Bruzzone, Aldo De Poli,

La Smart City, è giunta nel delicato passaggio tra una fase pionieristica di ricerca, a cui fa seguito quasi sempre una sperimentazione pilota favorita dal sostegno istituzionale nazionale e della Comunità Europea, che premia le industrie creative, verso una fase più matura e strutturata, in cui le istituzioni auspicano il confrontano con modelli strutturati. L’Università nelle sue tre componenti: didattica, ricerca e azioni strategiche di public engagement, grazie alla ricchezza interdisciplinare e l’alto profilo scientifico, è l’interlocutore privilegiato per approfondire (adesso) i temi della smart city e (nell’immediato futuro), condizionare le politiche di governance territoriale, proponendo progetti, ma soprattutto modelli. Mentre il termine Smart City acquisisce significati sempre diversi e nuove questioni vi confluiscono, dal mondo della ricerca non ci si attendono più isolate sperimentazioni e progetti pilota, ma piuttosto una consapevole produzione di modelli e persino – le richieste provengono particolarmente dal mondo dell’industria – le prime definizioni di standard, e le prime declinazioni della smart city: green, digital, social.

Ricerche scientifiche:

Smart City, Dossier di ricerca, a cura di Monica Bruzzone, 2018.

Esporre e comunicare con l’architettura.
Science center: nuovi luoghi della conservazione e della formazione.
Concorso “Italia degli innovatori”, Idee per Padiglione italiano, Expo Shanghai 2010.
Progetto presentato per Shanghai 2010, Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione.

Pubblicazioni e dossier sulla smart city:

Monica Bruzzone, Città, Architettura e infrastrutture digitali. I new media al centro del progetto urbano, in “Area” n.128, maggio-giugno 2013, p.182.

Monica Bruzzone, Scenari di mondi nuovi. Fotografare l’Utopia e immaginare l’architettura, in: “Area” n. 131, novembre – dicembre 2013.

Monica Bruzzone, Street view sbarca a Venezia. Visita virtuale e realtà aumentata in Laguna, in “Area” n.132, gennaio-febbraio 2014, p.203.

Monica Bruzzone, La città come new media. Interfacciarsi con lo spazio urbano. The City as Interface, in “Area” 133, marzo-aprile 2014, p. 201

Monica Bruzzone, I New Media e un’idea di città intelligente, connessa, sostenibile, rivolta al futuro, in “Area” n. 134, maggio – giugno 2014.

Monica Bruzzone, L’architettura delle città. Modelli smart, creativi, digitali e nuove proposte di visita integrata, in: “Area” n. 136, settembre – ottobre 2014.

Carmine Piscopo, Riciclo, per una ridefinizione dei manufatti, della città e dell’ambiente, in: “Area” n, 149, novembre-dicembre 2016, p.190.

Monica Bruzzone, Intelligenza, robotica e digitalizzazione nel progetto delle nuove città, in “Area” n. 150, gennaio-febbraio 2017, p.206.

Aldo De Poli, Tra arte, tecnologia e qualità della vita. Le Città verdi dell’anno 2017, in” Area” n.150, gennaio-febbraio 2017, p.200.

Monica Bruzzone, Percorsi nello spazio tridimensionale. Droni, nuovi aerei elettrici e visioni sostenibili della città futura, in “Area” n.153, luglio-agosto 2017, p.189.

Alessandro Massera, Il progetto paesaggistico come premessa per la rigenerazione urbana, in “Area” n.152, maggio-giugno 2017, p. 207.

Monica Bruzzone, Architettura, confort e new media. Il nuovo modello di spazio per il lavoro, della Fondazione Agnelli di Carlo Ratti, in “Area” n.154, Settembre – ottobre 2017.

Pubblicazioni e dossier sui temi digital city – digital heritage:

Monica Bruzzone, Musei accessibili e nuove “app” che cambiano la qualità degli spazi per esporre, in “Area” n.136, settembre ottobre 2014, p. 201.

Monica Bruzzone, Fotovoltaico organico, robotica e materiali intelligenti. Progetti dell’IIT per l’internet delle cose e la qualità della vita, in “Area” n. 138, gennaio-febbraio 2015.

Monica Bruzzone, New media, progetto e confronto tra civiltà. Riflessioni sul ruolo delle tecnologie per il futuro, in “Area” n. 139, marzo-aprile 2015, p.200.

Monica Bruzzone, Grammatica e sintassi per i new media. Dalla storia della comunicazione alla digitalizzazione dell’architettura, in “Area” n.143, novembre-dicembre 2015, p.179.

Monica Bruzzone, Nuovi modelli di fruizione interattiva per i musei, in “Area” n. 144, gennaio-febbraio 2016, p.197.

Monica Bruzzone, New media, turismo e scoperta dei luoghi. La promozione dei paesaggi culturali passa attraverso l’hi-tech musei, in “Area” n. 144, gennaio-febbraio 2016, p.196.

Monica Bruzzone, Progetto & Oggetto. Dal design all’interazione digitale, in “Area” n. 145, marzo-aprile 2016, p.182.

Monica Bruzzone, Nuovi modelli culturali per l’innovazione. I new media come strumento del turismo, in “Area” n. 146, maggio-giugno 2016, p.211.

Monica Bruzzone, Virtual, augmented, mixed reality. Nuove tecnologie per i beni culturali, in “Area” n.148, settembre-ottobre 2016, p.191.

Monica Bruzzone, Musei in Italia: imprese e centri di interpretazione del paesaggio, in “Area” n. 148, settembre-ottobre 2016, p.190.

Monica Bruzzone, Cyber ottimismo e lato oscuro dei media. Comunicazione, informazione, ricerca al tempo del web, in: “Area” n.149, novembre-dicembre 2016, p.193.

Monica Bruzzone, Micro-comunità, grande web e tecnologie digitali. La piccola dimensione della buona innovazione. in “Area” n.151, marzo-aprile 2017, p.178.

Monica Bruzzone, Alta tecnologia e materiali intelligenti per i progetti del futuro. Design e architettura 3.0, in “Area” n. 152, maggio-giugno 2017, p. 209.

Monica Bruzzone, Landscape and heritage experience. Mibact e il viaggio nel paesaggio italiano, in “Area” n. 152, maggio-giugno 2017, p.208.

Monica Bruzzone, Spazi ibridi ed edifici speciali per abitare le nuove città, in “Area” n. 153, luglio-agosto 2017, p. 189.

Monica Bruzzone, New media e musei. Includere, condividere, connettere per esporre e comunicare l’arte, la storia, le scienze e le culture, in “Area” n.154, settembre-ottobre 2017, p.185.