arch. Lucio Serpagli

contatti
Lucio Serpagli
e-mail lucio.serpagli@unipr.it

note biografiche
Lucio Serpagli (Borgo Val di Taro, Parma, 1970) si laurea alla Facoltà di Architettura di Firenze e consegue il Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura di Genova con una tesi dal titolo: La tradizione latente. Architetture italiane 1936-1954. La ricerca ha indagato alcune solide tradizioni regionali, che per le loro varietà di forme e culture, dalla realtà costiera a quella alpina, hanno costituito la premessa per l’avvio di moderne ricerche di nuove spazialità. Per il gruppo di Ricerca APR dell’Università di Parma è responsabile della sezione di ricerca: “Interventi nei borghi appenninici”. Dal 1999 svolge la professione di architetto, partecipando a competizioni nazionali e internazionali. Da segnalare i premi aggiudicati nei concorsi: Nuovi Segni, il Sole 24 ORE e la Nuova casa popolare Italiana, Festival dell’Architettura di Parma. La sua attività progettuale ha ottenuto numerosi riconoscimenti: finalista nel Premio Giovani Architetti dell’Accademia Nazionale di San Luca; vincitore del Premio Archés, del Premio Mario Zaffagnini e segnalato al Premio Internazionale Architettura Sostenibile Fassa Bortolo. E’ stato professore a Ferrara. I suoi progetti sono stati pubblicati su importanti riviste del settore tra cui “Domus”, “Abitare” e “Area”. Attualmente insegna presso la Facoltà di Architettura di Parma. Nel 2007 ha fatto parte del Comitato scientifici per la mostra 1900-1996. I Gardella ad Alessandria.

curriculum vitae
PDF > CV Lucio Serpagli