> collaboratori alla ricerca

note biografiche
dei collaboratori alla ricerca:

Luca Vacchelli (Genova 1962) si laurea in Architettura a Genova. Nello stesso anno si trasferisce a Milano per collaborare sino al 1991 con Aldo Rossi occupandosi di alcuni progetti in Italia e all’estero. Nel 1992 apre il proprio studio professionale, con cui affronta progetti come: la nuova sede italiana del gruppo farmaceutico Hoechst Marion Roussel a Milano, il progetto di riqualificazione e riconversione dell’ area industriale Boero a Genova, la nuova Facoltà di Enologia e Biotecnologie Verdi a San Michele all’Adige a Trento, quest’ultimo in corso di completamento. Nel 2010 ha presentato al Comune di Parma un progetto per un Museo della Scienza. Ha partecipato a concorsi in Italia e all’estero classificandosi al secondo posto nel concorso internazionale per una scuola agraria a Siena, e ottenendo il primo premio al concorso internazionale “La città della musica” a Venezia. Con Aldo Rossi ha partecipato al concorso per la nuova biblioteca di Seregno aggiudicandosi il primo premio. Dal 2002 è professore a contratto di Caratteri tipologici e morfologici dell’Architettura e di Progettazione ambientale alla Facoltà di Parma, dal 2010 è professore a contratto presso la Facoltà di Architettura di Genova. Per il gruppo di Ricerca APR dell’Università di Parma è responsabile della sezione di ricerca: “Territorio e archivi di Impresa” Partecipa a ricerche ministeriali, convegni e giornate di studio di livello nazionale e internazionale.
.
Michela Montenero (Parma 1980), si laurea in Architettura con una tesi di ricerca sul progetto dell’edificio pubblico. Nel 2011 è Dottore di Ricerca all’Università di Parma. Tema della ricerca è l’Architettura degli spazi pubblici nella città contemporanea. Dall’anno 2007 svolge attività didattica presso la Facoltà di Architettura di Parma dove, dal 2009, è Cultore della Materia presso il Laboratorio Progettazione Architettonica, secondo anno laurea triennale.  Partecipa a convegni nazionali e internazionali dove approfondisce il tema dell’architettura degli spazi pubblici. Nell’esercizio professionale, dal 2005 svolge collaborazioni, segue svariati progetti con committenze pubbliche e private e sviluppa concorsi sul tema dell’architettura dello spazio e dell’edificio pubblico.

Sirio Depero (Trento 1986), si laurea in Scienze dell’ Architettura nel 2012, nel frattempo compie alcune esperienze in qualità di disegnatore. Consegue la laurea magistrale in Architettura nel 2014 con la tesi dal titolo: Un Progetto multimediale per il museo del petrolio, relatrice prof. Monica Bruzzone in collaborazione con IBR sistemi e cura l’allestimento dell’installazione didattica multimediale “Verso il museo del petrolio”.

Massimiliano Azzolini (Fidenza PR, 1990) laurea magistrale in Architettura all’Università di Parma (2015). Tesi con lode, assieme a Manuele Camorali, dal titolo: Architettura, Paesaggio e Memoria. Ripensare un luogo della commemorazione. Un nuovo campus per la ricerca artistica a Bergen-Belsen, in Bassa Sassonia. È membro ICOM e collaboratore del Gruppo di ricerca AMR. Partecipa a convegni nazionali e internazionali sul tema dei luoghi della memoria, occupandosi di interventi innovativi nell’architettura e nell’arte. Collabora per le rubriche “Anticipazioni”, “Mostre e libri” della rivista “Area” (New Business Media di Milano). Dal 2016 è iscritto all’Albo degli Architetti della Provincia di Parma. Attualmente vive e lavora in Irlanda, dove compie esperienze professionali nella progettazione architettonica e urbana in uno studio di architettura a Dublino.

 

hanno collaborato:

prof. Peter Hohenstatt, prof. Chiara Visentin,  arch. Anna Baldi, dott. Marco Piccinelli, dott. Nicola Poggi, dott. Marco Speroni, dott.ssa Chiara Palumbo.