Convegno: Enea Manfredini. Architetture per il paesaggio emiliano.

Giornata di studio dal titolo “Enea Manfredini. Architetture per il paesaggio emiliano”
Mercoledì 23 maggio 2018, dalle ore 11,00 alle 13,00
Campus universitario, Parma

 

Il convegno è organizzato dal Laboratorio di Progettazione Architettonica I B (prof. Lucio Serpagli e prof. Alessandro Massera) del Corso di Laurea in Architettura, nell’aula di Disegno 1, nella sede didattica del Dipartimento DIA al Campus di Parma.

Dopo la presentazione del prof. Aldo De Poli, introduce il prof. Lucio Serpagli, co-autore del volume : Le radici anonime dell’abitare moderno. Il contesto italiano ed europeo (1936-1980). Seguono  l’intervento del prof. Aurelio Cortesi su Enea Manfredini e Franco Albini e l’intervento del prof. Alberto Manfredini sull’esercizio della progettazione.

La Giornata di studio sulla figura di Enea Manfredini è l’occasione per approfondire alcuni temi in previsione di un convegno più articolato da organizzare per il prossimo anno accademico, sui temi del metodo, della costruzione e del mestiere nell’Architettura del Novecento in Emilia.

La chiave critica è la costruzione dell’architettura in una doppia accezione: la costruzione di un solido statuto disciplinare attraverso la presentazione di un pensiero trasmissibile, e la costruzione di manufatti intesi come verifica finale, dall’ideazione alla realizzazione.

Le opere di Enea Manfredini (1916 – 2008) esprimono con efficacia l’inserimento del linguaggio moderno con le caratteristiche territoriali e culturali, stratificate nel paesaggio costruito. La testimonianza di questo corpus di opere dimostra come la tradizione moderna italiana presenti una forte sensibilità verso la commistione tra differenti materiali costruttivi e verso quelle affinità elettive che legano architettura e ambiente in un medesimo spazio culturale sollecitato da sottili evocazioni.

L’iniziativa è parte delle ricerche, svolte presso il Dipartimento Dia, da parte del gruppo di ricerca APR Architettura Paesaggio Reti, sulle questioni che riguardano gli interventi urbani e architettonici per la valorizzazione del paesaggio emiliano.

Il convegno è organizzato dal Laboratorio di Progettazione Architettonica I B (prof. Lucio Serpagli e prof. Alessandro Massera) del Corso di Laurea in Architettura, nell’aula di Disegno 1, nella sede didattica del Dipartimento DIA al Campus di Parma.

Dopo la presentazione del prof. Aldo De Poli, introduce il prof. Lucio Serpagli, co-autore del volume : Le radici anonime dell’abitare moderno. Il contesto italiano ed europeo (1936-1980). Seguono  l’intervento del prof. Aurelio Cortesi su Enea Manfredini e Franco Albini e l’intervento del prof. Alberto Manfredini sull’esercizio della progettazione.

La Giornata di studio sulla figura di Enea Manfredini è l’occasione per approfondire alcuni temi in previsione di un convegno più articolato da organizzare per il prossimo anno accademico, sui temi del metodo, della costruzione e del mestiere nell’Architettura del Novecento in Emilia.

La chiave critica è la costruzione dell’architettura in una doppia accezione: la costruzione di un solido statuto disciplinare attraverso la presentazione di un pensiero trasmissibile, e la costruzione di manufatti intesi come verifica finale, dall’ideazione alla realizzazione.

Le opere di Enea Manfredini (1916 – 2008) esprimono con efficacia l’inserimento del linguaggio moderno con le caratteristiche territoriali e culturali, stratificate nel paesaggio costruito. La testimonianza di questo corpus di opere dimostra come la tradizione moderna italiana presenti una forte sensibilità verso la commistione tra differenti materiali costruttivi e verso quelle affinità elettive che legano architettura e ambiente in un medesimo spazio culturale sollecitato da sottili evocazioni.

L’iniziativa è parte delle ricerche, svolte presso il Dipartimento Dia, da parte del gruppo di ricerca APR Architettura Paesaggio Reti, sulle questioni che riguardano gli interventi urbani e architettonici per la valorizzazione del paesaggio emiliano.

 

Download > locandina e programma